Al risveglio / Palestina

Co housing: code in bagno e chiacchiere

Rintontita dalla sveglia che suona a ripetizione ogni 10 minuti da circa mezzora, i clacson mi danno il buongiorno come ogni mattina. BEEEP BEEEEP BEEEEEP. Allungo la mano nel tentativo di accendere la stufa, nessuna possibilità di tirarmi fuori dal letto altrimenti. Fa ancora freddo. Guardo qualche notizia sul telefono mentre Susu mi scruta con i suoi occhi arancioni, si struscia e miagola affamata. Va bene, mi alzo. Esco d­­­al letto, do da mangiare alla gatta. Coda al bagno, Doriene si sta preparando per andare a lavoro. Ibrahim ancora dorme. Ultimamente fa i turni di pomeriggio in un ristorante della zona e si alza tardi al mattino per raggiungere Work Factory, dove ha uno spazio di lavoro che condivide con altre startup di Ramallah. Mi preparo un caffè e vado in veranda, i negozianti di Clock Square sono indaffarati ad iniziare le loro attività ed in piazza c’è un gran via vai di ragazze e ragazzi, madri con pargoli a seguito che si divincolano tra un’auto e l’altra per andare a lavoro o a scuola. Il caffè di fronte ha già aperto e ci sono già alcuni uomini intenti a fumare il narghilè e bere caffè, giocando a carte o tawleh.  Il negozio di falafel all’angolo ha già di fronte a sé una cospicua coda di persone che ordinano falafel, hummus e kaek. Doriene mi raggiunge, è un po’ agitata, oggi terrà un corso di formazione per gli insegnanti di francese delle diverse città della  West Bank all’Università di Birzeit. Saluta di corsa e se ne va. Ci diamo appuntamento in serata per andare a vedere un film al Sakakini. Guardo l’ora.. sono già le 8, nessuna speranza di evitare code infinite a Qalandia. Ibrahim ha per fortuna acceso il boiler la sera prima, quindi c’è speranza di fare una doccia calda prima di uscire. Faccio la doccia, mi preparo velocemente, saluto Susu ed esco di casa.

Scopri cosa fa COSPE in Palestina

Valentina

Valentina Verze è nata a Brindisi. Ha quasi 30 anni e ha studiato Cooperazione Interazionale e Sviluppo a Bologna, per poi finire la laurea magistrale in Economia Sociale presso le Università di Forlì e di Reims. Da quasi tre anni vive in Palestina e da circa due anni lavora con COSPE come cooperante. Ha gestito nel tempo progetti di sviluppo e di emergenza ed è interessata ad ambiti di intervento legati al rafforzamento delle organizzazioni della società civile e dei processi di partecipazione democratica, percorsi di sviluppo territoriale sostenibile e inclusivo, diritti delle donne e uguaglianza di genere.

More Posts

Related posts

Al risveglio / Cuba

L’Avana, un sogno bellissimo e dai contorni incerti.

L’Avana è una città grande, caotica, rumorosa, vivace e colorata, circondata di blu, del mare e del cielo. Non ha niente a che vede...

Al risveglio / Capo Verde

La sinfonia di rumori
di São Filipe

Il risveglio a São Filipe è quasi sempre rumoroso. Il suono piacevolmente costante e ipnotico delle imponenti onde dell’oceano Atla...

No comments

Leave a comment